Il progetto intende stabilire una collaborazione sperimentale o pilota tra fornitori di HEIs e VET in 8 paesi europei con l’obbiettivo di studiare una potenziale stretta collaborazione tra il mondo delle media interattivi e di art design e l’educazione e formazione superiore per gli studi di Media e Art Design. La collaborazione si concentrerà sul rilevamento di possibili discrepanze nelle abilità e competenze disegnando e pilotando un quadro di riferimento per i curricula da essere usati in questo settore specifico.

Lo scopo del progetto è costruire, valutare e quindi diffondere una ricerca basata sul modello di quadro di riferimento che possa aiutare il settore della formazione e in maniera speciale i VET e le istituzioni di educazione superiore affinché si possa conciliare in maniera digitale, i curricula degli studenti del settore con le richieste professionali espresse dalla comunità dei media e arti. Questo quadro di riferimento dimostrerà la sua efficacia e qualità in una serie di progetti pilota delle HEIs partecipanti, cosi come in altre istituzioni che esprimono i loro interesse.

I media digitali, le arti e la cultura in generale sono sempre di più globalizzati, entrambi riguardo al mercato di consumo e la creazione di business. I contratti commerciali, le co-produzioni internazionali, le questioni legali come IPR non sono più contenuti dentro delle frontiere. E quindi importantissimo che i lavoratori di questo settore siano esperti internazionali e che possano riconoscere oltra all’importanza delle qualità regionali e requisiti dei media e delle arti, le questioni internazionali ed interculturali. Il mondo degli affari aspetta dalla formazione che gli studenti arrivino preparati alla professione con un’ottima visione all’avanguardia della loro professione che includa ovviamente questi importanti aspetti del multilinguismo, delle competenze multi e o interculturale.

Sulla base nazionale oppure regionale è difficile sottolineare l’importanza degli stessi valori nel curriculum, così come altre competenze e abilità professionali relativa ai media e art design. Solo quando si mettono sotto una perspettiva internazionale e persino mondiale le HEIs prendono importanza: costruire una alternativa alla predominanza delle aziende nordamericane e del capitale nei mercati e della diffusione globale dei loro prodotti dei media digitali.

L’attuale situazione del processo d’integrazione europeo sembra offrire una opportunità per radunare le misure che promuovono la diversità, una caratteristica della cultura europea, con il necessario rinforzamento delle identità tramite i media, arti e culture in generale.